Vitamine che rinforzano le difese

Creato: Mercoledì, 23 Gennaio 2013

Stanchezza eccessiva, stress e perdita di energie possono esporre maggiormente alle malattie. Potenti alleati del benessere sono le vitamine, che, con la collaborazione dei giusti minerali, rafforzano le difese immunitarie.

Il sistema immunitario ha l’essenziale compito di identificare, combattere ed eliminare le sostanze e i microorganismi estranei. La sua attività è maggiormente garantita quando tutto l’organismo si trova in uno stato di equilibrio psicofisico.
Oggigiorno, tale condizione è tanto ricercata, ma difficilmente preservata. I ritmi frenetici, le preoccupazioni, l’ansia di raggiungere gli obiettivi ci rendono più vulnerabili ad attacchi esterni.
Un corretto apporto di vitamine e di oligoelementi aiuta a ritrovare la forma e a rendere pertanto più forti le difese immunitarie.

Il sistema immunitario mette in atto due tipi di risposta.
1 - Una immunità congenita, che è la resistenza innata alle malattie, funge da prima linea di difesa e comprende la pelle, le mucose, la temperatura corporea. Si avvale dell’azione di agenti chimici come l’interferone e di cellule (natural killer e neutrofili) che possono neutralizzare l’agente patogeno.
2 - Una immunità specifica, che si acquisisce in seguito a una prima esposizione all’agente dannoso. Le cellule coinvolte sono i linfociti-B e T che producono agenti chimici specializzati all’attacco (anticorpi e citochine).
Difese da difendere
Innanzitutto, un po’ di relax può rafforzare l’immunità. Tante persone si rivolgono al proprio medico non perché siano malate, ma perché sono “stanche”, essendo costrette a condizioni di surmenage psico-fisico che espongono all’attacco di virus, batteri e altri agenti patogeni.
È poi essenziale l’assunzione equilibrata di vitamine A, B, C ed E, associata a minerali come calcio, magnesio e zinco, che aiuta a preservare le difese dell’organismo, contribuendo all’ottimizzazione della risposta immunitaria.

Quali e come
Ovviamente non esiste l’alimento completo e bisogna seguire una dieta variata e indirizzata su alcuni alimenti, piuttosto che altri. Ecco quali cibi privilegiare per essere sicuri di assumere tutte le vitamine e i minerali che rafforzano il sistema immunitario.


    •    La vitamina A è contenuta nel tuorlo d’uovo e nell’olio di fegato di merluzzo, in frutta e verdura di colore arancione e in verdure a foglia verde scura. È un immunostimolante e garantisce una maggiore difesa delle mucose.
    •    La vitamina B1 si trova nella carne, nei cereali, nelle noci e nei legumi. La sua forma attiva è coinvolta nel metabolismo degli zuccheri e nella produzione di energia. È utile in caso di astenia, stress, stanchezza e anemia.
    •    La vitamina B2 è presente nel latte, nelle uova, nelle alghe, nei cereali e nelle verdure a foglia larga. È anch’essa indicata per condizioni di stress e affaticamento.
    •    Gli alimenti che contengono la vitamina B6 sono latte, carne, cereali e frutta. È coinvolta nella sintesi delle citochine, importanti per l’efficienza del sistema immunitario.
    •    La vitamina B12 è presente in molluschi, pollo, tuorlo d’uovo, pesce e formaggi. Stati di carenza determinano una riduzione del numero di linfociti.
    •    La vitamina C è un immunostimolante e un potente antiossidante. Ne sono particolarmente ricchi i kiwi, gli agrumi, i peperoni, i pomodori e gli ortaggi a foglia verde. Un’assunzione calibrata consente di combattere l’invecchiamento cellulare e di rinforzare le difese immunitarie.
    •    Anche la vitamina E, presente in semi e oli vegetali, vanta proprietà antiossidanti e favorisce il mantenimento delle cellule immunitarie.
E tra i minerali di cui fare il pieno:
    •    il calcio ha innumerevoli funzioni, tra le quali quella di mediatore della risposta cellulare e di controllo dell’attività enzimatica. È contenuto in latte, soia, legumi e tuorlo d’uovo;
    •    il magnesio, coinvolto nell’eccitabilità neuromuscolare e nel trasporto di energia, è indicato nella lotta alla stanchezza. Si trova nella soia, nelle noci e nelle verdure;
    •    lo zinco favorisce stimolazione, maturazione e proliferazione dei linfociti T. Si può assumere con la carne rossa e i fiocchi d’avena.

E nei periodi di maggior stress, durante i cambi di stagione e, comunque, in tutte quelle situazioni nelle quali le richieste dell’organismo aumentano, alla dieta è possibile affiancare un aiuto in più.
È consigliata la supplementazione con gli integratori di vitamine e minerali più adatti, che il farmacista stesso potrà consigliarci a seconda dei casi disponibili in farmacia.

Fonte Antonia Savastano

Visite: 14780

Commenti   

0 #1 jugos10.net claudiospooner@gmail.com 2017-09-10 17:56
:)

Que tiempo has dedicado a tremendo a porte y hay demasiadas informacion que no conocia que me has enseñado, esta espectacular..
te queria devolver el espacio que dedicaste, con unas infinitas gracias, por
aconsejar a personas como yo jojojo.

Adios
Citazione

Aggiungi commento