Cistite e rimedi naturali

Creato: Giovedì, 26 Gennaio 2012


cistite_rimedi_naturali

La cistite è una fastidiosa infiammazione della mucosa vescicale, alla quale spesso si accompagna un bisogno continuo e doloroso di urinare. Ne è prevalentemente vittima il sesso femminile. Ecco cosa sapere.
L’infezione è provocata da batteri che popolano l’ultimo tratto dell’intestino, il germe responsabile della cistite nella maggioranza dei casi è l’Esterichia Coli, seguito in ordine di importanza dal Proteus Vulgaris e dal Klebsiella. La cistite potrebbe essere anche la conseguenza di una banale salvietta, in grado di trasportare batteri in prossimità dell’apertura uretrale durante le normali operazioni di igiene quotidiana. La cistite può manifestarsi a seguito di numerose condizioni predisponenti:

  • Debilitazione del sistema immunitario dopo una terapia antibiotica, alimentazione irregolare o stress eccessivo;
  • Scarsa o eccessiva igiene intima;
  • Affaticamento fisico o mentale;
  • Biancheria intima o pantaloni aderenti;
  • Utilizzo assorbenti interni;
  • Uso del diaframma e di creme spermicide, che diminuiscono l’acidità vaginale favorendo la contaminazione batterica;
  • Rapporti sessuali;
  • Agenti chimici;
  • Diverticoli;
  • Ipertrofia prostatica;
  • Diabete: la presenza di glucosio nelle urine (glicosuria) favorisce la crescita batterica.


Come rimediare naturalmente


Nel caso di una cistite sono tante le piante che si possono consigliare per debellare i primi sintomi o da associare alla terapia antibiotica dove è doveroso parlare con il proprio  medico di fiducia. Il  rimedio naturale più utilizzato è l’Uva Ursina, infatti sia come estratto secco in capsule che in gocce risulta un potente antibatterico delle vie urinarie.
Una buona abitudine per chi soffre di cistiti ricorrenti è di bere un infuso o prenderne 50 gocce in un bel bicchiere d’acqua tutte le sere o la mattina a digiuno. Per potenziare l’effetto dell’Uva Ursina si consiglia di aggiungere nell’acqua un cucchiaino di bicarbonato di sodio. Nel caso di cistiti ricorrenti sulla parete della vescica si possono formare cicatrici dove può insediarsi una successiva infezione. Una pianta consigliata in questi casi è l’Equiseto con proprietà antibatteriche, antisettiche e rimineralizzanti.
Il macerato glicerico di mirtillo rosso è indicato nelle cistiti recidivanti per le sue proprietà antibatteriche: vanno assunte 50 gocce un quarto d’ora prima di cena.



Visite: 15072

Aggiungi commento