Automassaggio plantare

Parent Category: Fai da te Created: Monday, 21 March 2011

riflessologia_plantare_naturopatia

 

 

automassaggio_plantareCome praticare l'automassaggio plantare

La posizione più giusta da assumere è quella seduta con la schiena ben dritta, con la caviglia appoggiata sulla coscia opposta, in modo da poter raggiungere facilmente il piede.
Si consiglia di iniziare il massaggio dal piede sinistro. Si afferra il piede lateralmente, e si esegue un movimento alternato con le mani (una sale e l’altra scende).
Poi si prende il collo del piede, e con l’altra mano si afferra il calcagno, eseguendo dei movimenti oscillatori del piede e della caviglia. Dopodichè si afferrano le dita, appoggiando il palmo della mano sulla pianta del piede.
Poi si pratica la tecnica di "allungamento dei tendini", eseguendo i movimenti con delicatezza, almeno tre volte per ogni tendine.
E’ preferibile praticare questo auto massaggio quando siamo tranquilli, preferibilmente alla sera, prima di dormire. Buona notte, buon benessere.

 

maldischiena_automassaggioL'automassaggio plantare per il mal di schiena

Il mal di schiena è una delle patologie più diffuse al mondo. Il lavoro d’uffico, lo stress, posture sbagliate contribuiscono all’affaticamento della colonna vertebrale.

In questi casi,  un buon automassaggio può aiutare molto per contrastare e alleviare i fastidi che ne conseguono e ritrovare il benessere perduto. La zona da trattare è quella compresa tra l’alluce e il malleolo interno.

Poggiare le mani sul tratto interessato e procedete dal malleolo interno al bordo esterno dell’alluce e viceversa, con un piccolo sfregamento tra le due mani. Soffermatevi per una decina di secondi insistendo sui punti più sensibili. Ripetete per una dozzina di volte prima su un piede e poi sull’altro, al mattino e alla sera. Buon massaggio, coccolatevi!

Hits: 13238

Add comment