L'Iridologia

Categoria principale: Tecniche Creato: Lunedì, 31 Maggio 2010

mappa_iride_naturopatiaNella mitologia greca, Iride era la dea dell’arcobaleno tramite il quale portava agli uomini i messaggi degli dei. I colori dell’arcobaleno simboleggiavano la diversità del genere umano e riflette la grande varietà di tinte propria di questa parte della nostra anatomia collettiva: l’iride. L’iridologia moderna, nata grazie all’ungherese Ignatz von Peczely e sviluppata nel Novecento in primo luogo da Bernard Jensen, si basa sul presupposto che l’iride, la parte colorata dell’occhio, rappresenti una mappa che riproduce al suo interno tutto il corpo umano, la sua anatomia e, soprattutto, le sue funzioni. La mappa iridea dimostra chiaramente il concetto della globalità dell’uomo. Non si può separare il cuore dal cervello o dal fegato o dai polmoni. Tutti quanti lavorano in armonia l’uno con l’altro: sono una famiglia strettamente in intima relazione, dove regna sovrana l’armonia.


L’iridologia, quindi, la lettura morfologica dell’iride ha lo scopo di determinare fattori che possono rivelarsi importanti per la prevenzione delle malattie, nonché al raggiungimento di uno stato di salute ottimale. L’indagine iridologica non è né invasiva né dolorosa e viene effettuata mediante un apposito strumento non elettromedicale, l’iridoscopio, che, dotato di particolari ottiche, consente di esaminare l’iride fin nei suoi più microscopici dettagli.
Dall’esame dell’iride emergono anche le famigliarità che giocano un ruolo importante nel determinare le debolezze costituzionali e di terreno che spesso si trasmettono da generazione in generazione. Ogni segno racconta una storia. Ogni segno offre al naturopata una chiave di lettura per individuare le cause di possibile perdita di equilibrio.
Attraverso un’adeguata valutazione e dando delle corrette indicazioni nello stile di vita, possiamo ristabilire la pace e l’armonia nei nostri corpi e nel nostro mondo. La mappa dell’iride dimostra bene l’ordine e le leggi naturali della nostra esistenza. E’ un libro vivente in attesa di essere letto, capito, utilizzato. Ci indica la direzione da seguire per ottenere i doni di una mente sana e di un corpo sano.

A COSA SERVE L’ESAME IRIDOLOGICO

esame_iridologico_naturopatiaSe l’individuo è una totalità ogni parte del corpo parlerà dell’intero individuo. Alcune parti del corpo potranno poi possedere in modo straordinario questa peculiarità, e divenire materia privilegiata di indagine: il piede per la riflessologia plantare, l’orecchio per l’auricoloterapia così l’occhio per l’iridologia. La visione naturopatica in iridologia non prevede un ruolo diagnostico . E’ impossibile evidenziare il morbillo oppure il cancro, ma è un metodo di analisi in grado di individuare il terreno sul quale si può sviluppare un particolare disturbo e l’insorgere della malattia. Permette di valutare il sovraccarico tossinico e la capacità di eliminazione dell’organismo, riuscendo così a valutare la forza vitale dell’individuo. Questa tecnica risulta fondamentale laddove l’alterazione dell’equilibrio non è solo sul piano fisico, ma interessa i diversi livelli: il mentale, l’emotivo, lo spirituale, l’energetico. In questo modo si può osservare ed identificare ciò che compromette la sensazione di benessere.
L’iridologia è un metodo causualista ovvero ricerca la causa primaria del malessere. Per esempio uno squilibrio neurovegetativo può essere dovuto alla carenza di alcuni minerali (es.magnesio). L’iridologia ha un carattere predittivo a seguito dell’individuazione dei punti deboli dell’individuo, magari non ancora manifestatisi, si ricorrerà alla fitoterapia, alla alimentazione ortomolecolare e alle varie tecniche naturopatiche al fine di evitare la manifestazione delle debolezze riscontrate.


Vai alle Costituzioni iridee

Visite: 5263

Aggiungi commento