Intestino pigro

Categoria principale: Fai da te Creato: Lunedì, 21 Marzo 2011

aloe_intestino_pigroNel succo fresco o nel gel d'Aloe sono contenute delle muciliaggini, sostanze fibrose, altamente viscose, chimicamente identificabili come lignine e saponine.
Queste sono in grado di assorbire molta acqua al loro interno e di invischiare in un'unica massa uniforme ben idratata tutto il cibo digerito. Sommando poi il potenziale lassativo degli antrachinoni, aioina, barbaioina e isobarbaioina, le pareti dell'intestino tenue vengono stimolate all'evacuazione fecale, risolvendo in questo modo problemi di pigrizia intestinale.

Bere 2 cucchiai (25 mi), al mattino, a digiuno. Prediligere una dieta che apporti molte fibre, frutta e verdura, e molta acqua, soprattutto fuori pasto, 2 litri al giorno, come da direttive dell'Organizzazione Mondiale della Sanità.

Torna all'elenco

Visite: 10910

Aggiungi commento